ItalianoEnglishрусский
facebook   linkedin
 

Gli attori e gli incassi: com'è andata quest'anno? Ecco il confronto.

mercoledì 14 gennaio 2015 - 13:12

Jennifer Lawrence

ha vinto come attrice che ha portato più incassi nelle sale nell'anno 2014. Jennifer Lawrence ha fatto incassare nelle sale cinematografiche 1,4 miliardi di dollari.

Nel film X-Men: Giorni di un Futuro Passato interpretava il ruolo di Mystica che ha portato al box office 746 milioni di dollari.

In Hunger Games: il Canto della Rivolta - Parte 1 interpretava il ruolo di Katniss Everdeen ed ha fatto incassare 647 milioni di dollari.

 

 

La classifica:

 

  1. Jennifer Lawrence - 1.4 miliardi di dollari (con il film X-Men: Giorni di un Futuro Passato = 746 milioni di dollari, con il film Hunger Games: il Canto della Rivolta - Parte 1 = 647 milioni di dollari.
  2. Chris Pratt - 1.2 miliardi di dollari (con il film Guardiani della Galassia = 772 milioni di dollari, The Lego Movie = 468 milioni );
  3. Scarlett Johansson - 1.18 miliardi di dollari (con il film Lucy = 459 milioni di dollari , con il film Captain America 2 = 714 milioni di dollari , con il film Under the Skin = 5,3 milioni di dollari );
  4. Mark Wahlberg - 1 miliardo di dollari (con il film Transformers 4 = 1 miliardo di dollari);
  5. Chris Evans - 801 milioni di dollari (con il film Captain America: The Winter Soldier = 714 milioni di dollari, con il film Snowpiercer = 87 mila dollari );
  6. Emma Stone - 764 milioni di dollari (con il film The Amazing Spider-Man 2 = 33 milioni di dollari, con il film Birdman = 23 milioni di dollari, con il film Magic in the Moonlight = 87 mila dollari );
  7. Angelina Jolie - 758 milioni di dollari (con il film Maleficent = 758 milioni di dollari);
  8. James McAvoy - 747 milioni di dollari (con il film X-Men: Giorni di un Futuro Passato = 746 milioni di dollari , con il film La scomparsa di Eleanor Rigby = 1 milione di dollari);
  9. Michael Fassbender - 746 milioni di dollari (con il film X-Men: Giorni di un Futuro Passato = 746 milioni di dollari );
  10. Hugh Jackman - 746 milioni di dollari (con il film X-Men: Giorni di un Futuro Passato = 746 milioni di dollari ).

 

 

Fonte: Forbes

Fonte: Federico Boni

 
 

I films e gli spettatori: com'è andata quest'anno ? Il confronto.

mercoledì 07 gennaio 2015 - 15:57

Ingressi al cinema in Italia nel 2014 :

1.     Maleficent ( € 14.063.557 ) - 2.173.206 spettatori

2.     Un Boss in salotto ( € 12.311.441 ) - 1.888.662 spettatori

3.     The wolf of Wall Street( € 11.959.019 ) - 1.843.901 spettatori

4.     Lo Hobbit: la battaglia delle cinque armate ( € 11.377.880 ) - 1.475.614 spettatori

5.     Il ricco, il povero e il maggiordomo ( € 10.783.932 ) - 1.572.707 spettatori

6.     Iterstellar ( € 10.643.034 ) - 1.587.130 spettatori

7.     Sotto una buona stella ( € 10.312.789 ) - 1.653.445 spettatori

8.     The amazing spider-man 2 - 3D: Il potere di Electro ( € 9.170.539 ) - 1.447.202 spettatori

9.     Hunger games - Il canto della rivolta: Parte 1 ( € 8.900.758 ) - 1.335.291 spettatori

10.   Transformers 4: L'era dell'estinzione ( € 8.701.491 ) - 1.224.256 spettatori

 

Fonte: Cineblogo

 

Ingressi al cinema in Nord America nel 2014 :

1.     Guardians of the Galaxy  ( 332 milioni di dollari)

2.     The Hunger Games: Mockingjay - Part 1 ( 306 milioni)

3.     Captain America: The Winter Soldier ( 259 milioni di dollari)

4.     The Lego Movie  ( 257 milioni di dollari)

5.     Transformers 4, Age of Extinction ( 245 milioni di dollari)

Gli ingressi al cinema nel 2014 in Nord America sono scivolati al livello più basso negli ultimi due decenni. Secondo le stime preliminari, i biglietti venduti sono stati circa 1,26 miliardi con un calo del 6% rispetto al 2013.

 

Fonte: LA STAMPA

Fonte: Hollywood Reporter

 

Ingressi al cinema in Russia nel 2014:

1.     Transformers: Age of Extinction (45,200,121 milioni di dollari)

2.     Maleficent ( 37,779,753 milioni di dollari)

3.     Guardians of the Galaxy ( 37,480,983 milioni di dollari)

4.     Viy 3D (34,125,682 milioni di dollari)

5.     Noah ( 33,854,392 milioni di dollari)

Secondo le stime preliminari, i biglietti venduti sono stati circa 39 miliardi di Rubli con un aumento del 7,8 % rispetto al 2013.

 

 

Fonte: Russia - CIS Yearly Box Office

Fonte: Newavesti Research in "Wedomostil"

Fonte: "Bjulleten kinoprokata"

 
 

Cinema e rispetto ambientale. Case history: gli Studios di Hollywood.

domenica 28 dicembre 2014 - 17:42

I mitici Studios di Hollywood hanno sposato la politica green. Il programma di MPAA (Motion Picture Association of America), l'organizzazione Usa dei produttori cinematografici e di quelli televisivi (l'Alliance of Motion Picture and Television Producers), ha posto come obiettivo quello di combattere il cambiamento climatico e la riduzione di emissione di CO2 nell'ambiente.

In questo modo gli Studios diventano green: hanno ridotto del 63% (40,2 milioni di tonnellate) i propri rifiuti solidi e le emissioni di un importo pari a 7.315 auto eliminate dalla strada.

 
 

Cinema e rispetto dell'ambiente: creatività e innovazione in Europa.

martedì 23 dicembre 2014 - 10:32

Edison e la casa di produzione cinematografica tempesta hanno elaborato "Edison Green Movie" , il primo protocollo di sostenibilità ambientale per il cinema in Europa. Una vera e propria "procedura di produzione" in grado di indicare le soluzioni migliori per ottenere risparmio energetico e sostenibilità ambientale nelle fasi di preparazione e di ripresa di un film. Queste soluzioni sono organizzate in:

-I CONSUMI ENERGETICI;

-I GRUPPI ELETTROGENI;

-IL COLLEGAMENTO ALLA RETE;

-I KIT FOTOVOLTAICI;

-I TRASPORTI.

 

 
 
Agcom blocca 3,5 milioni di down load illegale di files in otto mesi.
mercoledì 17 dicembre 2014 - 13:33

Nella riunione del "Comitato per lo sviluppo e la tutela dell'offerta legale di opere digitali" di AGCOM è stato fatto un bilancio. 

Dalla applicazione del "Regolamento sul diritto d'autore online" del 31/marzo/2014 al 20/11/2014 sono state considerate 142 richieste.

Nove istanze sono state ritirate e 30 sono state archiviate in via amministrativa per vizi formali.

I procedimenti avviati sono stati 95:

- il 71% è stato istruito con rito ordinario (che prevede una durata massima di 35 giorni lavorativi);

- il 29% con rito abbreviato (12 giorni lavorativi di durata massima).

Tra i procedimenti pervenuti a conclusione alla data del 30 novembre:

- il 62% si è adeguato spontaneamente;

- il 29% ha ciuso il DNS dei siti;

- il 9% è stato archiviato per vizi formali.

 Sinteticamente, in questi otto mesi di attività sono stati bloccati più di 3,5 milioni di file illegali di cui:

- più di 2,5 milioni musicali ;

- più di 1 milione audiovisivi.

 
 
La sala Kinodromo con il cinema "indie" richiama maggiori spettatori.
mercoledì 10 dicembre 2014 - 13:17

Da tre anni la sala Kinodromo in Via Pietralata a Bologna propone cinema alternativo ed indipendente: niente blockbuster e grandi produzioni. Qui si trovano progetti sperimentali difficilmente reperibili nei canali tradizionali e film di produzione bolognese.

Ogni mese viene presentato un focus sul territorio dedicato a chi produce opere cinematografiche in Bologna.

Un'altra pecularietà è costituita dall'aperitivo sonoro delle ore 19 che introduce ogni proiezione in forma di musica live o dj-set.

L'obiettivo dell' attuale stagione di proiezioni appena iniziata è " allargare questo modello vincente a tutta la regione Emilia Romagna collegandosi agli operatori culturali, alle associazioni culturali ed agli opinion makers" dice Niccolò Manzolini co-fondatore di Kinodromo.

 

Sono stati avviati progetti di collaborazione con sale in:

  • Cattolica;
  • Santarcanglo;
  • Ravenna;
  • Forlì;
  • Reggio Emilia;
  • Mantova.
 
 
Gli abbonamenti Netflix sconfiggeranno il down load illegale di films?
mercoledì 03 dicembre 2014 - 18:07

Il Rapporto di Digital TV Research per Netflix dice che nei Paesi del Nord Europa si è registrato una crescita da 1,1 milioni a 2 milioni.

 

Con lo sbarco a settembre del gruppo Netflix in sei Paesi del Nord Europa sono stati conquistati altri 320.000 abbonati internazionali che si aggiungono ai 14,4 milioni di clienti internazionali già acquisiti.

 

 

Da fine settembre sono stati stipulati nei seguenti Paesi europei nuovi contratti Netflix così elencati:

  1. Belgio: 30 mila nuovi contratti Netflix;
  2. Lussemburgo: 10 mila nuovi contratti Netflix;
  3. Francia: 100 mila nuovi contratti Netflix;
  4. Germania:125 mila nuovi contratti Netflix;
  5. Austria: 30 mila nuovi contratti Netflix;
  6. Svizzera: 25 mila nuovi contratti Netflix.

 

Alcuni blogger sostengono che Netflix ha già permesso di ridurre la pirateria cinematografica grazie all'immediatezza del suo programma.

Se nel 2008 in Norvegia si erano scaricati 1,2 miliardi di brani musicali pirata e nel 2012 questa cifra è scesa a 210 milioni, la causa più probabile è che il crollo della pirateria sia dovuto all'arrivo in Norvegia di alternative alla pirateria che sono piacevoli da usare e comode per gli utenti: Netflix e Spotify.

Se il motto coniato da Gabe Newell: "Piracy is not a people problem. It's a service problem." corrisponde alla realtà, l'arrivo di Netflix in Europa corrisponderà ad una diminuzione della pirateria.

 
 
Chiesta verifica ad Europarlamento su Regolamento Agcom del diritto d'autore.
mercoledì 26 novembre 2014 - 17:03

Per l'Europarlamento l'italiano Regolamento Agcom sul diritto d'autore online non contraddice le normative dell'Unione Europea, con risposta ad interrogazione del 30 ottobre 2014.

In particolare, il potere affidato ad AGCOM di intervenire per porre fine o impedire una violazione del copyright, è coerente con le normative europee. "L'articolo 12, paragrafo 3, l'articolo 13, paragrafo 2, e l'articolo 14, paragrafo 3, della Direttiva sul commercio elettronico contemplano espressamente la possibilità che l'ordinamento giuridico nazionale applichi procedimenti amministrativi o giudiziari e che un organo giurisdizionale o un'Autorità amministrativa competente esiga che il prestatore intermedio di servizi impedisca o ponga fine ad una violazione".

Il Commissario osserva poi che "Le misure attuate in proposito devono essere compatibili con il diritto dell'Ue".

Devono quindi rispettare i diritti fondamentali sanciti dalla Carta dei diritti fondamentali dell'Ue, fra cui la libertà e il pluralismo dei mezzi di informazione, o i principi della legislazione dell'Ue derivanti dal diritto primario o derivato, ad es.:

- il principio di proporzionalità (articolo 8, paragrafo 1, della direttiva 2001/29/CE sull'armonizzazione di taluni aspetti del diritto d'autore e dei diritti connessi nella società dell'informazione);

- rispetto dei diritti di proprietà intellettuale (articolo 3 della direttiva 2004/48/CE sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale).

 

Agcom : Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

 
 
AGCOM Vs pirateria online: in sei mesi 108 procedimenti di chiusura siti.
mercoledì 19 novembre 2014 - 21:51

In Ottobre a Roma si è tenuto il Convegno: ‘Le nuove frontiere dell'innovazione tra diritto d'autore e brevetto' organizzato da:

- Direzione Generale per le Biblioteche d'Italia;

- MiBACT: Istituti Culturali e Diritto d'Autore;

- Università Europea di Roma;

- Centro di Ricerca d'eccellenza per il Diritto d'Autore (CREDA).

In questa occasione il presidente dell' Agcom ha pubblicato il bilancio di sei mesi di attività del Regolamento contro la pirateria: 108 istanze presentate con procedimento di chiusura di siti illegali.

Per il presidente dell'Agcom si tratta di un "...bilancio positivo. La procedura ha retto e c'è stato un sicuro calo dell'illecito e un aumento della sensibilizzazione" delle persone al tema della difesa del diritto d'autore. Inoltre, ha aggiunto il presidente dell'Agcom, è importante che l'Italia sia uscita dalla "watch list" statunitense nella quale il nostro Paese figurava da 25 anni.

 
 
Festival "Cinema Italian Style" a Seattle: 14-20 novembre 2014.
mercoledì 19 novembre 2014 - 21:45

In trasferta a Seattle: dopo tre edizioni di successo, Luce Cinecittà ed il Seattle International Film Festival rinnovano la partnership per presentare "Cinema italian Style" in Seattle.

Dal 14 al 20 novembre la ‘trasferta' della rassegna porta titoli e talents a Seattle in una delle realtà più vitali del panorama cinematografico americano, dopo il debutto a Los Angeles. 


 

Cinema Italian Style 2014

è realizzata da:

- Luce Cinecittà;

- Seattle International Film Festival;

- American Cinematheque;

con la collaborazione di:

- Italian Trade Commission;

- Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles;

con il patrocinio di:

- Consolato Generale d'Italia a Los Angeles;

con il supporto di:

- Ministero dei Beni e delle Attività Culturali;

- Direzione Generale Cinema;

- Bonato Milano 1960;

Leading Hotels of the World;

con lo sponsor tecnico:

- Rossano Ferretti;

con i Media partners:

- Variety; -

L'Uomo Vogue.

 

Il sito ufficiale:

www.cinemaitalianstyle.net

 1  2  3  4  5  6  7  8  9  10 ...
PDF